fbpx

Vieni in cucina con noi….ti insegneremo come usare li oli essenziali. Direttamente dalla cucina della

La Coccinella Natural Food assieme alla Chef Olistica, Consulente di Terapia Alimentare, Naturopatia e Macrobiotica Sonia Vellere, Le Cheffette e Le Societte. Prenota Subito Posti limitati.

Oli essenziali, li conosciamo bene come rimedi naturali e per l’aromaterapia, ma queste sostanze ricche di proprietà benefiche hanno anche altri utilizzi molto interessanti. Infatti gli oli essenziali sono un alleato in cucina per insaporire piatti e bevande.

Gli usi degli oli essenziali in cucina danno un tocco in più alle ricette naturale e sana e alle più classiche, in modo da personalizzarle. L’importante è sapere quali scegliere per le diverse ricette, come utilizzarli e in quali quantità. Possiamo dunque provare ad avvicinarci all’arte di cucinare con gli oli essenziali.

Come scegliere gli oli essenziali da usare in cucina

Negli oli essenziali troviamo il concentrato della parte aromatica della pianta. Vengono sfruttati soprattutto per uso terapeutico ma in cucina ci interessa soprattutto il loro aroma. Possiamo suddividere gli oli essenziali da utilizzare in cucina in 4 categorie:

1) Oli essenziali ricavati da erbe aromatiche: come origano, timo e rosmarino.
2) Oli essenziali ricavati da spezie: come cannella, zenzero, anice e ginepro.
3) Oli essenziali ricavati da agrumi: come olio essenziali di limone e di arancio.
4) Oli essenziali ricavati da fiori: come olio essenziale di lavanda o di rosa.

Per introdurre gli oli essenziali in cucina è importante scegliere solamente oli essenziali naturali e puri, garantiti come adatti all’uso alimentare.